domenica 8 aprile 2012

ARTICOLO 18.IL REINTEGRO DALLA REGOLA ALL'ECCEZIONE.



CONFERMATE E RAFFORZATE LE MOTIVAZIONI DELLO SCIOPERO GENERALE

 dichiarazione di Gianni Rinaldini, coord.naz.La CGIL che Vogliamo

In questo Paese,dalla legge 30 in poi, se un lavoratore viene licenziato illegittimamente viene reintegrato nel suo posto di lavoro con sentenza del giudice.
Questa la regola semplice, di facile comprensione,persino elementare nella sua evidenza.
Con un provvedimento abile per la sua stessa farraginosità il Governo trasforma quella che era una regola universale in un artificio in virtù del quale il risarcimento economico diventa la regola fondamentale e il reintegro nel posto di lavoro l'eccezione.
Questo il risultato di aver ,con grande abilità, spacchettato le motivazioni del licenziamento in disciplinare, discriminatorio, economico per cancellare il principio di fondo che tutela, o meglio tutelava, i lavoratori:un licenziamento o è legittimo o non lo è. E se non lo è è sacrosanto che al lavoratore venga riconosciuto il diritto del ripristino della condizione quo ante, cioè che quel licenziamento venga dichiarato nullo.
Questo il risultato di una trattativa su materie di stretta pertinenza sindacale, scippata alle organizzazioni sindacali, costrette a commentare il risultato della mediazione del Governo con le forze politiche.
I lavoratori sono oggi più deboli sia nei loro diritti sia nell'esercizio della loro stessa prestazione. Gli effetti di questa normativa nell'attuale recessione, gli abusi alla luce anche della stretta sul sistema degli ammortizzatori sociali e dei guasti determinati dalla riforma previdenziale, saranno devastanti.
Le motivazioni per lo sciopero generale proclamato dalla CGIL risultano ulteriormente confermate e rafforzate.



. My Torrent Client .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita: www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

E-BOOK

Post più popolari