loading...

venerdì 23 dicembre 2011

vicenda dei circa 800 lavoratori del servizio Wagon Lits








INVECE DI FAR QUADRARE I CONTI DELLE BANCHE RISPONDANO E AGISCANO SUI PROBLEMI DEL PAESE LAVORATORI DELLE FERROVIE DELLO STATO IN NERO : A seguito del servizio trasmesso ieri sera da ‘Servizio Pubblico’, il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha presentato un’interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico e Infrastrutture, Corrado Passera, e del Lavoro, Elsa Fornero, sulla vicenda dei circa 800 lavoratori del servizio Wagon Lits. “Ieri – spiega il leader IdV – la trasmissione di Michele Santoro ha riportato la terribile testimonianza di un dipendente delle ditte dei treni notte licenziato e assunto da un’altra società in nero. Questi lavoratori stanno vivendo un incubo. Sono stati costretti, infatti, a scegliere tra la disoccupazione o il ricatto di società inventate, che prendono appalti e poi vanno in subappalto, utilizzando gli operai come merce di scambio. Senza un contratto, senza una matricola di riconoscimento, senza nessun diritto. I lavoratori dei treni notte sono ormai ridotti a schiavi invisibili”. “Il governo – afferma Di Pietro - deve intervenire immediatamente con tutti gli strumenti d’inchiesta al fine di bloccare quanto sta avvenendo nel settore dei treni notte. Appare chiarissima, infatti, la violazione della legge e dei diritti umani dei lavoratori. Per questo motivo, ho chiesto ai ministri Passera e Fornero di convocare prima possibile i lavoratori a Roma per avviare un percorso finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato in aziende solide e trasparenti e nelle strutture in cui Fs ha deciso di aprire nuove assunzioni. L’IdV, che ha appoggiato sin dall’inizio le mobilitazioni dei lavoratori dei treni notte, ha chiesto da oltre un mese che ciò venga fatto”. “Questo è l’unico modo serio per passare da un atteggiamento ‘professorale’ a un’azione concreta di governo che permetta ai lavoratori di Milano e Roma di scendere dai tetti e di tornare dalle loro famiglie”, conclude Di Pietro.

 .

Aboliamo il lavoro precario


PIANGERE O LOTTARE ?

Ieri da Santoro abbiamo assistito all’ennesima scena di pianto e disperazione, questa volta da parte di un gruppo di dipendenti di cooperative che lavoravano per le Ferrovie Italiane e che a causa delle scelte dell’amministrazione, che da un giorno all’altro ha deciso di rinunciare ai loro servizi, verranno lasciati a casa nella disperazione più triste! Figli e parenti da mantenere che non potranno più essere mantenuti; mutui e affitti da pagare che non potranno più essere pagati;
Così intanto che Ruotolo li intervistava,,,,,



 http://cipiri.blogspot.com/2011/12/aboliamo-il-lavoro-precario.html

.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita: www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

E-BOOK

Post più popolari