venerdì 1 giugno 2012

Ritorsioni su 20 operai Fiom della Sevel-Fiat



Ritorsioni su 20 operai Fiom della Sevel-Fiat. Fiom-Cgil: "comportamenti ignobili e antisindacali"

La Fiom-Cgil ha reso noto, e denunciato, alcuni casi di ritorsione nei confronti di suoi operai iscritti da parte della Sevel (Società Europea Veicoli Leggeri, gruppo Fiat) di Lanciano (CH), in seguito allo sciopero di 2 ore dello scorso 24 maggio. Secondo quanto denunciato dalla Fiom-Cgil si tratta di circa 20 operai che, rei di aver preso parte allo sciopero, sarebbero stati trasferiti dalle proprie postazioni. Lo sciopero, ricorda la Fiom in una nota ufficiale, era stato indetto “per contrastare l'aumento dei ritmi e carichi di lavoro nel reparto montaggio con assemblea davanti ai cancelli. La Sevel è andata su tutte le furie scatenando un azione repressiva nei confronti di chi ha scioperato”. Per questo motivo il sindacato annuncia che il proprio ufficio legale, sia territoriale che nazionale, ha già sporto denuncia alle autorità competenti contro chi ha avviato queste procedure “ignobili”, e adottato “comportamenti antisindacali che ledono il diritto di sciopero”; e fa appello “a tutti i lavoratori che hanno subito minacce o ritorsioni di rivolgersi alle rsa Fiom per attivare altre procedure legali”.


  . Get cash from your website. Sign up as affiliate.
.


.
. . .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita: www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

E-BOOK

Post più popolari